Recensione – The Mandalorian 1×03 “Chapter 3: The Sin”

N.B. l’articolo contiene spoiler

Trama:
Il Mandaloriano torna dal suo cliente per ricevere la taglia.

Cast:
Pedro Pascal, Gina Carano, Nick Nolte, Giancarlo Esposito, Carl Weathers, Emily Swallow, Omid Abtahi, Werner Herzog.

TRA DOVERE E UMANITÀ

Risultati immagini per the mandalorian the sin

Si risulterà senz’altro ripetitivi, ma The Mandalorian non sembra sbagliare un colpo. La Disney avrà indubbiamente pensato alla serie, e in particolar modo al personaggio di “Baby Yoda“, per colpire un dato target. Un target che gli frutterà tantissimo dal punto di vista d’immagine e del merchandising. Ma è altrettanto vero che alle spalle ci sta una storia che lo rende ancora più appetibile e adorabile. Se della serie si conosce ben poco ancora: cosa vuole realmente raccontare, dove andrà a convergere la storia del Mandaloriano, o la stessa genesi di questo infante verde. Ciò che ormai si sta imparando a conoscere – molto bene – è l’approccio e la caratura che ruota attorno ad una delle punte di diamante di Disney+.

The Mandalorian non è mai banale nelle sue scelte. Si può per lunghi tratti comprendere che quella di Jon Favreau sia una storia di rinascita e scoperta, ma con dentro un alone di mistero che la rende più gustosa e interessante di quanto sarebbe potuta risultare. Non è la semplice storia di un Mandaloriano con la taglia di turno per guadagnare un po’ di acciaio Beskar. Ma è un intenso viaggio all’interno di un Mandaloriano che è umano prima di tutto: con il suo passato travagliato e con i suoi sentimenti a renderne ogni scelta più difficile.

GRANDE SPETTACOLARITÀ PER UN PICCOLO SCHERMO

Risultati immagini per the mandalorian the sin

Ciò è palese in The Sin (terzo capitolo di The Mandalorian) in cui si esplora ampiamente l’umanità e il passato del Mandaloriano, anche grazie al neonato che serve da pretesto per addentrarsi in questo aspetto.

Il Mandaloriano, consegnato il bambino al Cliente, va da Greef Carga per il prossimo incarico. Sul momento di partire ritorna sulle sue decisioni a causa del pensiero che possa succedergli qualcosa di irreversibile. La puntata va così focalizzandosi su questo salvataggio e, appunto, sull’umanità del Mandaloriano che prova dei sentimenti per questa piccola creatura.

The Sin mette in scena tutta la potenza dello show. Attraverso immagini suggestive e una musica sempre calda e calzante, accompagna il Mandaloriano nell’operazione di salvataggio, un’operazione che si complica a causa di cacciatori di taglie capitanati da Greef Carga. La sequenze è spettacolare. Lo scontro dei più tesi e con una costruzione spaziale-western che racchiude perfettamente la cifra stilistica della serie. Non è tanto sorprendente per la delicatezza e intimità che riesce ad avere dentro. Ma proprio per la spettacolarità in una produzione destinata al piccolo schermo. Il Mandaloriano viene infatti salvato dagli altri Mandaloriani attraverso una sequenza strabuzzante visivamente e appagante sentimentalmente con questo “Baby Yoda” con il quale è impossibile non empatizzare. Un costrutto pieno di cuore e sentimento che finisce, di settimana in settimana, proprio sul più bello. Con l’irrefrenabile voglia di sapere cosa sia realmente The Mandalorian.

COMMENTO:

Rallentando, ragionando ma al contempo risultando sostenuta e non perdendo il punto focale da ciò che conta, The Mandalorian brilla e inanella un altro ottimo episodio. Ha tutta la spettacolarità visiva ed estetica che si cerca in un Star Wars. Ne ha il cuore, il sentimento e i personaggi (straordinario l’impatto di Baby Yoda). Per una storia che va offrendo, per il momento, uno dei momenti più interessanti e freschi nella Galassia Lontana Lontana.

Giudizio Finale:

Fantastico
9.3

Voto

9.3/10

Autore dell'articolo: Francesco Di Maria

Nato con una penna e una cinepresa in mano, non si sforza minimamente per rendere questa biografia un minimo interessante. Scribacchino per diletto. Nerd fino al midollo. Fotografo per passione. Mangiatore per vocazione. Da un po' di tempo alle prese con L'Inventario di Chicco.

2 commenti su “Recensione – The Mandalorian 1×03 “Chapter 3: The Sin”

    Katrin Meraglia

    (26 Novembre 2019 - 14:35)

    M vogliamo parlare del piccolo alieno? Quando ormai la Disney sembra aver sparato tutte le cartucce ecco che ti sa sorprendere con qualcosa di infinitamente puccioso, è inevitabile che ad ogni fotogramma gli occhi ricadano sul piccolo esserino verde che fa tanta tenerezza, pur sapendo che forse diventerà uno degli esseri più forti dell’universo, la serie sono anche io al 3 episodio e devo ammetterlo, tiene tutti con il fiato sospeso puntata dopo puntata regalando perle come solo la saga di Star Wars sa dare, bell’articolo.

      Francesco Di Maria

      (27 Novembre 2019 - 11:16)

      Grazie! Io l’ho trovo di gran lunga più inquadrato e godibile come Star Wars rispetto alla Nuova Trilogia il cui Episodio VIII mi è piaciuto davvero poco, spero nell’ormai imminente IX. Detto ciò The Mandalorian sembra avere tutte le carte a suo favore e, in più, con il “Baby Yoda” hanno fatto centro su tutta la linea con un personaggio davvero amabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *