Recensione – X Factor 2019

UN’EDIZIONE AL RIBASSO

Recensione - X Factor 2019

Nella finale di X Factor 2019 è racchiuso tutto il fallimento e la mediocrità di questa edizione. Un’edizione al ribasso sia per i concorrenti che per i giudici, che si è andata a focalizzare più sugli ospiti che sui concorrenti, mai come quest’anno dimenticabili.

Potranno sembrare parole troppo dure, ma tra gli aspetti più gradevoli e interessanti dello show c’era la freschezza: rinnovarsi di anno in anno senza mai risultare ripetitivo o banale. Quest’anno non c’è proprio riuscito. È stato nitido sin dalle primissime puntate di casting l’inadeguatezza dei giudici di gara, fiore all’occhiello di tutte le precedenti edizioni. Laddove gli anni scorsi X Factor aveva rischiato offrendo giudici peculiari, preparati e vere e proprie rivelazioni (basti pensare a Fedez, Mika, Skin o al ritorno della Maionchi ), quella del 2019 è una giuria che è un fallimento su tutta la linea.

GIUDICI POCO AFFIATATI

Recensione - X Factor 2019

Confermata dalla precedente edizione solo Mara Maionchi, quest’anno viene affiancata da Malika Ayane, Sfera Ebbasta e Samuel. Se le premesse non erano delle più rose visto le presenze di personaggi come Malika o Sfera Ebbasta (palese il tentativo di voler replicare il successo rivelazione di Fedez), una volta visti in azione la situazione non è affatto migliorata.

Se Fedez quando parlava mostrava estrema preparazione e intelligenza in ciò che diceva, Sfera è semplicemente imbarazzante non esternando mai un giudizio sensato, logico o di qualcuno che ha una particolare preparazione musicale. Discorso non dissimile per la Ayane. Tanto professorina e saputella, ma che televisivamente è risultata solo antipatica, impreparata e con scelte di casting (e musicali) del tutto rivedibili. Discorso diverso per Samuel, che non hai mai brillato tra i banchi dei giudici – ma con un contorno del genere sarebbe stato sorprendente il contrario – ma che quantomeno è il vincitore assoluto a livello di concorrenti e assegnazioni. Sorprende invece in negativo la Maionchi: mai in gara, sconnessa dalla trasmissione e distante dalla giuria con il quale il poco affiatamento è stato palese. Anche la sua sboccataggine e schiettezza non è riuscita a risollevare una situazione davvero tesa e poco confortante.

DOTI CANORE? NON RICHIESTE

Recensione - X Factor 2019

Situazione che precipita del tutto una volta visti in azione i cantanti. Nei casting si sa, tra situazioni divertenti, casi umani e gente preparata: passano un po’ tutti. Il problema è che quest’anno molti di loro sono finiti ai live. Basti pensare a concorrenti come Giordana, Mariam, Enrico o Lorenzo, gente che non avrebbe visto neanche i Bootcamp gli anni scorsi. Di ciò la colpa è indubbiamente dei giudici. X Factor 2019 ha visto le categorie così divise: Mara-Over, Sfera-Under Donne, Samuel-Gruppi e Malika-Under Uomini e, fatta eccezione per Samuel, ognuno di loro ha realizzato squadre al ribasso con elementi non proponibili in una trasmissione di questo livello. Anche concorrenti “bravini” come Davide Rossi ad esempio, apparivano come artisti da pianobar o da crociera, tanto il livello era settato al minimo rispetto alle precedenti edizioni.

Non sorprendente così sotto questo aspetto la vittoria di Sofia Tornambene, unica concorrente insieme ai Sierra e Booda ad avere talento e ad essere realmente centrata e preparata. Certo, anche qui in una delle precedenti annate ciascuno di loro avrebbe avuto difficoltà a trovare spazio ma, nel complesso, visto la media dei cantanti, poteva andare di gran lunga peggio.

SCELTE DISCUTIBILI

Recensione - X Factor 2019

Sono infatti discutibili le scelte. Perché, non volendo fare congetture complottistiche, è stato assurdo preferire gente priva di qualsiasi talento per altri molto più meritevoli. Emblematico di ciò sono le scelte di Mara. Tra i migliori giudici in assoluto, tra scommesse e concorrenti che hanno alzato bandiera bianca prima del tempo, ha faticato davvero ad entrare e restare in gara. Giudizio analogo, come detto in precedenza, per Malika e Sfera che sono stati salvati soltanto dal talento di Sofia per quanto riguarda Sfera, mentre Malika miracolata ad essere riuscita a trascinare fino all’ultima puntata il modesto Davide.

Proprio riguardo Malika non si capisce perché non puntare e rischiare su Nuela che con il suo Carote è stato il fenomeno virale di questa edizione. È vero, le doti canore non erano dalla sua, ma il genio dietro le sue “canzonette” innegabile, a maggior ragione alla luce di scelte come Lorenzo ed Enrico che non avrebbero dovuto passare nemmeno la prima selezione. Diciamo che complessivamente ha rappresentato perfettamente l’inadeguatezza generale e il poco coraggio di questa edizione: focalizzata sull’esaltare gli ospiti e mai i concorrenti. Confusione generale anche nelle scenografie blande e mai memorabili. Unica certezza Alessandro Cattelan come conduttore, sempre affabile e competente. Purtroppo però, anche per lui, la sensazione generale è che abbia sentito davvero poco come “sua” quest’annata – adesso attendiamo Masterchef Italia.

COMMENTO:

La tredicesima edizione di X Factor è un’edizione da dimenticare. Laddove gli anni scorsi brillava per giudici e concorrenti, quest’anno è stata un fallimento su tutta la linea. Giudici poco coesi, tesi, sulle loro e impreparati nelle scelte e giudizi musicali. Uno show che ha sempre saputo reinventarsi, ma che quest’anno ha infastidito e annoiato. Lo testimoniano gli ascolti (bassissimi), i cantanti mediocri e un’atmosfera generale tossica e da dimenticare il prima possibile.

Giudizio Finale:

Brutto
4

Voto

4.0/10

Autore dell'articolo: Francesco Di Maria

Nato con una penna e una cinepresa in mano, non si sforza minimamente per rendere questa biografia un minimo interessante. Scribacchino per diletto. Nerd fino al midollo. Fotografo per passione. Mangiatore per vocazione. Da un po' di tempo alle prese con L'Inventario di Chicco.

16 commenti su “Recensione – X Factor 2019

    Maria Domenica Depalo

    (16 Dicembre 2019 - 19:54)

    Purtroppo o per fortuna in questo caso, non ho visto questa edizione di x factor e quindi non posso giudicare. Credo però in generale che la presenza di giudici capaci sia fondamentale in questo genere di show.
    Maria Domenica

    Veronica Sieli

    (17 Dicembre 2019 - 02:48)

    Ormai l’edizione italiana di X-Factor non la seguo da tantissimo, l’ultimo vincitore che vidi fu Marco Mengoni per il quale tifavo. Poi mi sono trasferita in UK e ho iniziato a seguire l’edizione inglese che non ha paragoni. Se per noi X-Factor Italia è uno show di alto livello, al confronto con le edizioni inglese e statunitense, diventa di un trash assurdo proprio a partire dai giudici e dalle scenografie sterili. Un vero peccato perchè la musica nostrana non ha nulla da invidiare a quella straniera.

    Maria Grazia Vinci

    (18 Dicembre 2019 - 17:47)

    Non ho visto questa edizione di X Factor! Non mi sono persa nulla quindi?! Speriamo che il prossimo anno cambino i giudici!

    M.Claudia Pirani

    (19 Dicembre 2019 - 14:37)

    Siamo arrivati a tredici edizioni? io non ne ho mai visto mezza puntata. I talent (ma tutti) non mi piacciono, ho litigato da anni con la televisione e saltando Skaytg24 non guardo altro, ora che ho letto la ta recensione… che dire continuo così.

    Saretta Bontempi

    (20 Dicembre 2019 - 17:45)

    Io è già qualche anno che non lo guardo più, mi spiace ma una volte era molto più bello.

    Sara Fratocchi

    (20 Dicembre 2019 - 23:36)

    Io questa edizione l’ho vista a spezzoni perché non mi ha proprio entusiasmato affatto, l’ho trovata noiosa e vista e rivista, davvero bocciata.

    federica grassia

    (21 Dicembre 2019 - 08:52)

    Quest’anno non l’ho guardato, ma forse rispetto agli altri anni la scelta dei giudici ha penalizzato la riuscita del programma

    Silvia Poletti

    (21 Dicembre 2019 - 22:54)

    Sono ormai due po tre anni che a mio parere x factor ha perso l’attrattiva che aveva. Una volta non me ne sarei persa una puntata, adesso siamo arrivati alla finale e non mi ero nemmeno accorta fosse iniziato. Mi spiace per il conduttore, che adoro, ma in effetti gran responsabilità di questo flop credo anche io sia da imputare ai giudici.

    Isabella Gatti

    (22 Dicembre 2019 - 16:43)

    Non guardo la tv ( film e telefilm li guardo in streaming) di questo programma ho visto per sbaglio qualche spezzone sui social e devo amettere che non mi piacciono i talent. Ed é proprio l’eccessiva qantità di talen, reality e cucina a farmi abbandonare la tv.

    Cristina Giordano

    (22 Dicembre 2019 - 17:59)

    Non l’ho visto quasi per nulla, solo spezzoni e recensioni di amiche a cui non piaceva, perciò ho evitato

    Francesca Rizzi

    (22 Dicembre 2019 - 21:00)

    Un programma che in passato ho amato e che oggi non seguo più per scelta
    Credo sia molto scaduto

    Chandana

    (23 Dicembre 2019 - 01:05)

    Ero dispiaciuta di non aver guardato questa edizione, ma a quanto pare non mi sono persa proprio nulla.

    anna

    (30 Dicembre 2019 - 09:12)

    io kho seguto solo i primi x factor, quelli dove c’era Morgan tanto per farti capire poi un pochino meno….. Mi dispiace che sia in declino anche perché la Maionchi mi piace molto. Penso sia comunque una professionista molto seria.

    raffi

    (30 Dicembre 2019 - 10:27)

    Sono assolutamente d’accordo con te. Se ti dico che quest’anno mentre andava in onda il programma e anche dopo non ho fatto che ascoltare Sissi (una delle escluse), ho detto tutto.

    Francesco

    (2 Gennaio 2020 - 12:52)

    Non ho seguito il programma ma ho sentito in molti che si sono lamentati per la scarsa qualità delle performance degli artisti in gara

    Laura Ambrosi

    (8 Gennaio 2020 - 16:16)

    Ho seguito solo le prime tre o quattro edizioni è già al l’epoca iniziava a deludermi di anno in anno…
    Per fortuna non mi sono messa alla visione dell ultima edizione allora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *